#Copywriter, ecco 10 consigli per la tua rassegna stampa

Il copywriter vive in un mondo fatto di parole.
Parole che si nutrono di curiosità, novità e informazione a 360°.
Cerchi informazioni sull'argomento?
La stampa online propone rubriche molto interessanti. 
Te ne consiglio 10.


Caro copywriter, come ti senti la mattina quando ti svegli?
Io sono senza parole: la ripresa dal sonno/sogno è lenta.
Tornare alla realtà con un bel "buongiorno" è traumatico. 
Dieci lettere, dico di - e - ci, da pronunciare tutte in una volta con la bocca impastata. Di solito m'infogno sul "b-u", ché superare lo scoglio labiale per aprirmi nella "o" è impresa titanica.
[Apertura pericolosa, tra l'altro, che potrebbe ri-sdraiare in un attimo chiunque sia nei paraggi].
Non posso ricorrere all'inglese, così breve e conciso; né al francese, melodico e soave.
Goodmorning e bonjour non sono dei bijoux.
Risolvo con ciao, hello, salut: meno poetici, ma tanto cute.

Col passare delle ore ritrovo le parole e allora non mi fermo più: ciao, hello, salut
Il motore della macchina linguistica è in azione, con immensa gioia di chi vorrebbe frenare l'impeto logorroico. Cercare termini nuovi, ampliare il vocabolario, smuovere la testa - e il testo - è un lavoro stimolante per chi lavora con termini, vocabolario, testa - e testo.
Qualche tempo fa - quando c'era tempo per fa' - avevo la buona abitudine di compilare ogni mattina una mini-rassegna stampa, per raccogliere tutte le news sul words' world.
Mi manca quella buona abitudine.
Sfogliare le rubriche dei quotidiani è un modo migliore per trovare nuovi inputs.

Ebbene stamattina l'addetta di me stessa ha deciso di risorgere dall'oblio.  
In ufficio ho navigato sulla stampa on-line per pescare nuove rubriche stimolanti. 
Tutta la stampa, senza alcuna differenza di parte: le parole sono patrimonio dell'umano sapere e il copy si nutre d'informazione a 360°; è un professionista che scrive per tutti: belli, brutti e partiti... di testa.

Ecco i 10 quotidiani che mi danno la spinta quotidiana a livello umano e professionale.
Se vuoi sbirciare puoi.

Internazionale - la posta di Tullio de Mauro.
Lui è uno dei più famosi linguisti italiani: i suoi interventi non hanno bisogno di commenti.
[dello stesso autore consiglio il "Dizionario di base della lingua italiana"].

La Repubblica - Lessico e Nuvole
La rubrica è di Stefano Bartezzaghi, giornalista e scrittore con una lunga tradizione di famiglia nel campo dell'enigmistica. Musica per le copy-orecchie e super-inputs di quelli giusti.

Il Corriere della Sera - Le parole e Parola chiave.
Due rubriche originali, che affrontano l'argomento "parole" in modo diverso.
La prima propone un excursus sui discorsi pubblici dei personaggi più importanti della storia: c'è molto da imparare su retorica, dialettica, tecniche di persuasione e organizzazione dei contenuti.
La seconda funge da mini-vocabolario on-line e spiega il significato delle parole dal punto di vista etimologico, contenutistico e socio-linguistico.
Nome originale per questo spazio dedicato al mondo lessicale e al suo impatto sui social network.
Illuminante.

Italia Oggi - Marketing Oggi
Piccolo, spazio, pubblicità - cantava Vasco.
E Italia Oggi lo prende in parola, dedicando una rubrica a tutte le news dell'advertising mondiale. Poco accattivante a livello grafico, ma utile per orientarsi, navigare bene e capire dove tira il vento.
Due rubriche stimolanti. 
La prima, molto originale, affronta la forma "psicologica" dei caratteri ortografici "umani".
La seconda propone una libreria virtuale sui grandi classici della letteratura in formato e-book.
Molto interessante anche la sezione blog, tra cui consiglio: "Video Blog di Luigi Mascheroni", "Sum ergo cogito", "Vado di corsa", "Pensieri e Parole".  

Wall Street Italia - Pandemia
Il blog di Luca Conti sull'ambiente, la rete, i media e la tecnologia.
Tante pillole di saggezza web da gustare giorno dopo giorno.
  
Il Sole 24 Ore - Formazione e JobTalk
Il giornale economico più famoso d'Italia non smentisce il suo aspetto pratico e va dritto al punto con un blog e una rubrica sul mondo del lavoro, dal punto di vista della preparazione e dell'informazione. Il blog è sospeso, ma i post di Rosanna Santonocito valgono la pena d'essere... sbirciati.

The Guardian - Culture
Qui m'è toccato mettere l'intera pagina cultura.
Io amo le sezioni "Art&Design", "Classical" e "Books". Quando ho voglia di farmi male, poi, do un'occhiatina alle opportunità "jobs": paese che vai, lavoro che trovi.
Tu spazia dove vuoi: caschi sempre in piedi.

The Econimist - Johnson, Prospero, Quiz.
Due blogs e una pagina dedicata al game.
Il primo è sull'uso e l'abuso della lingua inglese: c'è tanto da imparare sull'idioma per eccellenza.
Il secondo tratta argomenti come libri, arte e cultura in generale: una vera chicca per pochi.
La sezione game propone quiz stimolanti, che ti lascio scoprire.

E tu?
La mia rassegna finisce qui.
Tu non fare il copywriter rassegnato e trasformati nell'addetto stampa di te stesso: in rete ci sono un mare (?) di perle da scoprire.
Conoscevi già queste rubriche?
Ti va di consigliarne di nuove?