Religione tra peccato e missione

Le tematiche religiose accomunano le nuove campagne DonnaOro e Benetton.
L'annuncio stampa della nota marca di gioielli sarà visibile sui periodici nazionali tra la metà e fine dicembre. 
Una croce di brillanti arricchisce il decoltè di una bella donna fasciata in un tubino nero; il prezioso gioiello, circondato da un'alone di luce a forma di 'D', è proposto allo stesso tempo come oggetto del peccato e veicolo per l'ascensione verso una sfera superiore. Visual e payoff , uniti in un unico sfondo nero, definiscono le caratteristiche del brand: il legame profondo e proibitivo fra la donna e l’oro.

Benetton non rinuncia al suo stile provocatorio nel promuovere la Fondazione Unhate, nata con lo scopo di contrastare la cultura dell'odio a favore della tolleranza e della reciproca comprensione.
Concreto veicolo di riconciliazione tra le parti e riconosciuto simbolo dell'amore, il bacio diviene principale leitmotiv del progetto. E così stamattina su Ponte dell’Angelo a Roma, vicino al Vaticano, è apparso un manifesto con il Santo Padre e l'Imam egiziano uniti in un bacio; stesso fatto si è ripetuto a Milano, dove i manifesti con Barack Obama e Hu Jintato sono stai appesi in Piazza Affari e in Piazza Duomo.

Tante saranno le iniziative tese a coinvolgere tutti i possibili stakeholder:  dalle nuove generazioni alle istituzioni, dalle organizzazioni internazionali a quelle non governative, dai talenti della cultura alle persone che da semplici cittadini sono diventate leader di movimenti pacifisti; quell'insieme di soggetti, inomma, che si sono distinti per pensieri e azioni contro la causa dell'odio.                                                    
Segnaliamo:
Il piano di affissione a sorpresa, in cui saranno ingaggiati gruppi di giovani per allestire ed attaccare i manifesti in luoghi significativi per il processo di pace: Tel Aviv, New York, Roma, Milano, Parigi.
Il film 'Unhate', pellicola del regista francese Laurent Chanez, che racconta il precario equilibrio e l'intreccio tra amore e odio;  in un crescendo d'immagini volutamente ambigue, il film sarà visibile sui siti di Unhate e Benetton, su Youtube ed in alcuni cinema slezionati.
La raccolta d'immagini della campagna United Colors of Benetton e degli eventi rilevanti, come ad esempio le azioni di guerra nei punti 'caldi' del mondo. In futuro si potranno pubblicare fotografie e video che andranno a comporre un immenso 'album' virtuale, mentre sono già attive due applicazioni ad hoc:
1. Unhate Kiss Wall, che sceglie in modo casuale le immagini caricate sul web dalle persone e le unisce in un bacio appassionato.
2. Unhate List, un elenco (su piattaforma Twitter) costantemente aggiornato con i nomi di cose e persone che non si odiano.
L'installazione artistica che prenderà forma reciclando bossoli di proiettile inviati dalle zone di guerra. Sarà l’artista cubano Erik Ravelo di Fabrica a fonderli nella Unhate Dove, colomba di pace lunga 4 metri e portatrice del messaggio contro l'odio e l'intolleranza. 

Immagini:
youmark.it
mnews.com
Fonti:
repubblica.it
youmark.it