Whiskas: un caso di sillogismo a metà

Lo slogan può nascondere vere e proprie arguzie retoriche.
Ecco l'esempio di Whiskas.


Sillogismo a metà
In barba ad Aristotele, Whiskas rompe il sillogismo a metà e fa trarre logiche conclusioni.
Dai un'occhiata a questo schema:

premesse e conclusione

Lo slogan si ferma alle premesse la conclusione diventa messaggio subliminare.
Sembra un procedimento complesso, ma si tratta di una reazione mentale inconscia
Ecco la catena logico-deduttiva:

1. il mio gatto ama Whiskas
2. io amo il mio gatto
3. (quindi)
4. io amo Whiskas.

L'amore per il brand è frutto di un ragionamento.
Come il due più due uguale quattro, insomma.

Reazioni
Il fine dello spot è suscitare nel target una reazione positiva (acquisto del prodotto).
 

Vero è che il messaggio può avere un effetto boomerang di chiusura totale.

Comporre un claim è sempre un salto nel vuoto; ma Whiskas ha 7 vite come i gatti.

Espedienti visivi
All'uso parziale del sillogismo, lo spot aggiunge due espedienti di sicuro effetto visivo:

1. lo scorrere delle parole sullo schermo accentua la proprietà transitiva del claim
2. la sostituzione delle parole "Whiskas" e "amo" con l'immagine stilizzata del gatto rafforza
il senso del messaggio subliminare (= Io amo Whiskas).

Video spot Whiskas

Troppa curiosità
Whiskas si rivolge a un target di cultura medio-alta.
Lo spot lascia trarre al pubblico logiche conclusioni e confida nella risposta affettiva/positiva.
Che dici... meglio non ragionarci troppo?
Si sa, curiosità uccise il gatto; peccato che tu sei un essere umano.




Per approfondimenti sulla Teoria del Sillogismo:
Aristotele - Organon, Analitici Primi, Analitici Secondi
Aristotele - De Interpretazione
Platone - Cratilo
Wikepedia - Enciclopedia on-line
Immagine da:
scrrengang.com