#StorychangersEU: il contest social per cambiare l'Europa


Te lo chiede il Parlamento Europeo in occasione delle prossime elezioni del 25 maggio
E lo fa lanciando un contest social, in cui creatività e viralità si uniscono per cambiare la storia del vecchio continente.

Storychangers è il titolo evocativo dell'iniziativa e - incredibile a dirsi vista l'importanza del committente - non manca il mitico gattino: è proprio lui - campione per eccellenza di condivisione - il protagonista del video in attesa di un finale speciale. Il tuo.

Perché forse non lo sai, ma tu puoi creare una storia differente.

Sì, proprio tu hai il potere di cambiare il mondo attraverso una scelta consapevole.
Questo l'importante messaggio cui t'invito a contribuire.


The End in 140 caratteri


Ecco, in breve, quello che ti consiglio di fare:


  • collegati al sito storychangers.eu, creato per il contest: vale la pena solo per la grafica semplice, chiara e accattivante
  • guarda il simpatico video in home: un ragazzo maleducato e disinteressato alla vita del suo paese, sale sullo skateboard e investe un gattino; ma lui - la vittima - ha un super-potere...
  • scrivi la fine della video-storia e dalle un senso: cosa accade dopo lo scontro? Il gattino in cosa si trasforma? Partecipare è molto semplice: nel riquadro in alto a destra, puoi creare il tuo finale in 140 caratteri 
  • diventa uno #storychangersEU, condividendo il risultato con l'hashtag dedicato e votando quello degli altri; sul sito puoi vedere i video dei dieci paesi partecipanti [questo è il mio preferito: Viral Cat]


Le tue parole nei disegni dei più grandi fumettisti europei

Dal 6 al 9 maggio va in onda su tutti gli schermi l'evento per sottoporre all'Europa il tuo finale. 
Save the date, quindi; ma non solo. 
Artisti e fumettisti di fama mondiale - Vostock, Joost Lieuwma, Alasdair&Jock, Rok Predin e Layla Atkinson per fare alcuni nomi - aspettano di realizzare un di-segno sulle storie che lasciano il segno: l'obiettivo è costruire una storyboard creativa dagli esiti diversi.


Cosa aspetti?

Ho voluto condividere con te questa iniziativa, perché la trovo speciale e rivoluzionaria anche a livello di comunicazione istituzionale. 
Credo sia una buona occasione per mettersi alla prova, cambiare la storia e porre la creatività al servizio di qualcosa; divertendosi e allenando fantasia, immaginazione, invenzione.
I tempi, però, sono stretti.
Quindi... cosa aspetti? Inizia da qui ---> storychangers.eu ---> e fai sentire la tua voce in Europa.


Post Scriptum: com'è andata a finire?

4 giorni - 6/9 maggio - dell'evento #storychangerseu sono finiti.
Ben 32 ore di live streaming per chiedersi infine: com'è andata a finire
Beh - come promesso nelle premesse - alcuni artisti/fumettisti europei hanno illustrato le storie migliori: 94 finali sui 1134 inviati dai 28 Paesi dell’Unione (puoi guardarli tutti su storychangers.eu).
Ma l'Italia dove si è classificata?
Al quarto posto - dopo Irlanda, Francia e Spagna - con ben 1.189 visualizzazioni.

Che dite, abbiamo contribuito un po' anche noi?