Aprile

Ballerina inchinata con gonnellina a forma di rosa

"Aprile dolce dormire" cita il famoso proverbio.
Io tengo alla tradizione, ma quest'anno tocca la re-interpretazione. Perché il detto popolare si riferisce a quel senso di stanchezza e torpore tipici del primo caldo primaverile; ma io quel caldo non l'ho sentito e preferisco indugiare nell'invernale poltrire.

Viva, viva, viva l'olio d'oliva e la bella stagione del cuore.
Fiore, ormone, colore.
Sapore, cuore, calore.
In effetti la filastrocca originale sarebbe: "Nel mese d'aprile, aspro ragliare e dolce dormire".
Anche gli asini amano, per dire.

Oggi tocca spulciare (?) un detto popolare che renda giustizia al diluvio universale.
Anzi due:
1. d’aprile ogni goccia un barile
2. d’aprile non ti scoprire           
Meglio direi.

Quest'anno l'aprile d'agio, torpore e stanchezza cede il posto a brivido, veglia, coscienza.
Dopo il primo pesce guizzante, avanza l'ariete cornuto e sprezzante.
Aprile mite. Aprile matto. Aprile mito.

L'etimologia del nome è incerta; le teorie più accreditate sono due:
1. mitologica: dal greco aphròs (spuma), genitore della dea Afrodite (Venere romana)
2. lessicale: dal latino aperire (aprire), perché la terra si schiude e diventa produttiva.
Oggi aprile è il quarto mese dell'anno; al tempo dei romani era il secondo e inaugurava una stagione mite, dedicata a colei che di tutto era dea: la spumeggiante (?)Venere.

Io sai che faccio?
Rabbrividisco nel mio cantuccino e imbevo parole spumose.
M'inchino alla primavera creativa.
Produco idee fertili e indugio sui testi fioriti.
Quando non dormo.
Ovvio.

Articoli del mese
Naming, ovvero larte di nominare
Scegliere un nome è difficile; crearlo è impresa epica.
Ci hai mai fatto caso, copywriter?
Ci sono regole precise da seguire e ho deciso di svelarti quali sono le mie.
Alla fine sai cosa succede?
Che nasci con un nome, circondato da cose che ne hanno già uno.
Perché doverlo inventare?
Leggi un po' qua...

[Case study] Naming, ovvero la nascita di un nome
La sfilza di regole per riuscire a trovare un naming speciale serve, ma fino a un certo punto.
Meglio parlare di un caso reale, con tanto di nomi, risultati e testimoni.
Ecco qui l'ultima esperienza personale.

Invasioni Digitali: la cultura chiama, l'Italia risponde
Aprile è stato il mese dell'invasione.
Quale periodo migliore, se non quello che apre la terra alla fertilità e all'amore?
La nostra terra, intendo.
La bella Italia ha bisogno di comunicare, ancor meglio se digitale.
Sono andata a Sarteano armata di I-Pad: ecco l'avventura di Robycopy-jones nella tomba etrusca con demone infernale e nel misterioso castello rinascimentale.

Parole al lavoro
Di lui abbiamo già parlato.
Già, ma come parla?
Meglio prevenire che curare, caro copywriter: la traduzione te la becchi tutta tu.
Perché un giorno piovoso - tanto per cambiare - ti capita di fare la domanda fatidica al nerd seriale.

"Secondo te, che tipo di PC dovrei acquistare?"
"Guarda #@*+#### e poi \#@@@###  quindi #@## ma solo se tu ##@@. Capito?".
"Ehhh certo come no. Ci sentiamo sai, grazie del consiglio"
Tu tu tu tu. E chi lo chiama più?

Lui ha parlato male. Oppure sei tu a non essere connesso?
Beccati un post sulle parole del nerd per rimmetterti in linea.
Biiiiiiiiip.

Le parole del nerd: dove nessun Bazinga è giunto prima
(E comunque spero di non doverle tradurre, che ve devo di'?)


Visual:
thefancy.com
Fonti:
treccani.it "Aprile"
Etimo.it "Aprile"